RAW - Il negativo digitale

Il formato RAW è un elemento importantissimo della fotografia digitale: è il punto di partenza dell'intero flusso di lavoro, e può essere assimilato al negativo tradizionale. Ci sono diversi ottimi articoli, ad esempio questo di Michael Reichmann: in breve, è l'output minimamente elaborato dalla macchina digitale, un file che contiene tutti i dati catturati dal sensore. Deve essere aperto con un software apposito (Convertitore RAW) che si occupa dell'elaborazione dei dati (demosaicizzazione ed in seguito interpretazione colorimetrica) e all'interno del quale si definiscono i parametri altrimenti quasi arbitrariamente scelti dal processore della fotocamera: esposizione, punto bianco, contrasto, ecc. Il prodotto è un immagine in formato standard (ad es. TIFF) ad elevata profondità di bit, pronta per la successiva elaborazione.

Lo scatto in RAW è, in breve, il primo passo per perseguire la qualità nel proprio lavoro in digitale. Alcuni link interessanti per approfondire: OpenRaw, RawFormat.

 

Articoli e review

In questo spazio verranno raccolti gli articoli scritti da noi sui temi della stampa, elaborazione e più in generale sul flusso di lavoro digitale, hardware e software compresi. Siamo aperti al confronto: siete invitati a scrivere agli autori per discutere, commentare le argomentazioni proposte.

 

Glossario

Clicca qui per andare alla pagina del glossario, una piccola raccolta di termini ricorrenti, che nelle nostre intenzioni deve essere inteso come "appoggio" per la lettura degli articoli.